controllo di gestione a costi standards

il manager nudo


74

variazioni di prezzo

La necessità di isolare la parte i variazioe dovuta al prezzo, deriva dall'esigenza di assegnare corrette responsabilità: chi utilizza, ad esempio, un certo materiale per la produzione, deve rispondere della quantità consumata rispetto a quella assegnatagli, e non può certo essere ritenuto responsabile del prezzo pagato.
Nel sistema dei costi standard il metodo tradizionale consiste nel depurare la variazione di prezzo all'atto dell'entrata in magazzino del materiale, o dell'accertamento del costo di manodopera, di prestazioni esterne, di energia, ecc.
Riferendoci più specificatamente ai materiali, questa procedura consente di amministrare le giacenze di magazzino a prezzi fissi per tutto l'esercizio, tuttavia non permette di aggiornare con facilità i costi dei prodotti.
Il sistema è preferibile in caso di stabilità nei prezzi di acquisto, mentre è discutibile nei momenti di turbolenza del mercato.
In questo secondo caso può essere preferibile rilevare le variazioni di prezzo solo al momento del consumo dei materiali, eventualmente portandosi appresso tutta l'elaborazione sia il prezzo standard sia il quello effettivo. Si può così, a livello costi finali di prodotto, conoscere l'incidenza consuntiva dei materiali e, quindi, aggiornare in qualsiasi momento il costo dei prodotti finiti e dei semilavorati.
Ai fini della responsabilizzazione, le variazioni di prezzo dei materiali non hanno una grande utilità; infatti, siano esse rilevate all'entrata, si al consumo, arrivano comunque troppo tardi.

Il vero controllo deve essere seguito al momento di emettere l'ordine.

E' questo uno dei tanti casi in cui, come indicato nei precedenti paragrafi, al controllo integrale va affiancata una procedura che consenta di fornire dati parziali ma più tempestivi. le cause delle variazioni di prezzo, da esaminare, come detto, in sede di ordinazione, si possono essenzialmente ricondurre alle seguenti:

- oscillazioni dei prezzi sul mercato
- trattativa e scelta del fornitore
- entità del lotto ordinato
- spese accessorie, quali trasporti, imballi, ecc.

Naturalmente, analizzando le cause con metodi basati sulle dimensioni delle variazioni (esame più approfondito per variazioni sensibili in assoluto, da trascurare per variazioni di poca entità), è possibile intervenire per contenere tali scostamenti.

Un ragionamento del tutto analogo vale per l'acquisto di prestazioni e servizi: spesso, tuttavia, mancano valide procedure per il controllo di tali voci, sia in fase di ordinazione, sia di ricevimento del servizio. Il sistema budgetario mette in luce tali carenze organizzative.

Per il personale (paghe orarie o mensili), la vera e propria variazione di prezzo è spesso mescolata con una variazione di composizione, della quale è necessario tener conto nell'analizzare i dati.

E' anche opportuno isolare i costi per lavoro straordinario da quelli del lavoro normale.

Ai fini del controllo contabile è opportuno istituire un prospetto di analisi delle variazioni di prezzo; riferendosi a una azienda meccanica, nella quale per la manodopera si utilizzano costi medi per categoria. Lo stesso schema viene usato per i dati progressivi.