controllo di gestione a costi standards

il manager nudo


56

Principi generali di magazzino

principi generali di magazzino

01 - Ogni materiale in carico contabilmente a magazzino è individuato in modo univoco da un numero di codice ed ha un solo valore indipendentemente dalla sua fonte di approvigionamento, dall'uso a cui è destinato e dal luogo in cui è depositato.

02 - Ai fini delle elaborazioni di contabilità industriale i materiali in carico a magazzino sono valorizzati a prezzi standard.

03 - Il prezzo standard dei materiali in carico a magazzino è determinato franco deposito della Unità utilizzatrice: in esso non sono da comprendere, quindi, i costi sostenuti per le movimentazioni dal punto di deposito al punto da utilizzazione.

04 - Nel sistema di contabilità industriale gli scostamenti (variazioni) fra gli elementi che hanno concorso alla determinazione del prezzo standard dei materiali di magazzino ed i loro valori rilevati a consuntivo sono gravati a carico del conto economico del periodo di rilevazione.

05 - In applicazione di specifiche procedure, i materiali di magazzino vengono raggruppati contabilmente in classi (corrispondenti al piano dei conti di contabilità industriale).
I movimenti sono registrati a quantità e valori fatta eccezione per quei raggruppamenti che contengono voci di materiali aventi unità di misura disomogenee(da registrarsi solo a valore).
Le classi di raggruppamento contabile possono essere articolate in ulteriori dettagli allo scopo di:
- consentire la raccolta e l'elaborazione di notizie utili al controllo amministrativo delle scorte;
- facilitare le operazioni di riscontro fra le giacenze fisiche e contabili.
Anche la metodologia di sviluppo di questi dettagli è regolata da apposite procedure.

06 - Nelle registrazioni di magazzino i materiali di produzione aziendale devono essere tenuti contabilmente separati dai corrispondenti materiali di acquisto da terzi allo scopo di consentire la corretta contabilizzazione dei costi.